Er Principe de GALLES

Un Principe de GALLES,
lo ho appena comprato,
con la schedina me lo so’ regalato,
nelle mie tasche, un oro zecchino,
è pure tornato.
Ai piedi c’ho scarpe nere,
Inglesi e stringate,
verso i dieci anni,
alla mia comunione,
le avevo, bianche e laccate.
Annuso un sigaro,
il profumo e il tabacco,
che ripongo nel mio fazzoletto,
oggi me so pulito e lavato
e de bella tutto strusciato.
Me sento Re e me richiedo;
“chi è più felice di me.”
Sulle tavole d’un Ponte, attendo per dissetarmi
e da lontano vedo nà luce, nà fonte.
Me sento ricco come un miliardario,
libero come un airone,
ascolto Baglioni,
anche l’ultima canzone.
Attendo quel ponte,
attendo, un passaggio,
attendo un messaggio,
un angelo lucente con le ali,
chiare chiare,
attendo, sto attento,
sarà un bel viaggio.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...