La mia strada

C’era luce 
A guidare i miei passi,
Con fatica non lieve,
Ho trovato una strada
Via via, la strada mia,
Fino alle porte
Fi un mitico blu.
Animo antico,
Ho passato, sereno,
Un tempo tra vecchi racconti,
Tra vecchie mura
Fragili con le scintille
E la brace di false promesse.
Ho sentito un racconto
Che alterna buio e
Luce di vite vissute
Tra le risa e pianti neonati.
Mai mi sono fermato,
Mai ho allontanato
Quella luce dal fuoco.
Come le lucciole
Ho tracciato l’amore,
Con un batter d’ali leggero
Con la luce di una farfalla.
Son passato tra
Cento parole,
Inutili, per un cuore gentile
Come le ali
Del mio cielo
Blu avion.


Quando il mio cuore batte forte
Lascio cadere una lacrima
Come una stella cadente.
E tu mio grandissimo Amore
La raccogli come un grande regalo.
Lasci che ti parli,
Come in una favola
Che storia dopo storia
Ti traccia la via,
Per la strada tua che
E’ strada mia.


Vincenzo Coiante #poveropoeta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...